L'archivio
Il progetto
Le carte
La cronologia
La famiglia
Le immagini
Ricerca le carte
Archivio della Famiglia Rosselli
LA CRONOLOGIA
1923
1924
1925
1926
1927
1928
1929
1930
1931
1932
1933
1934
1935
1936
1937
 
1927
Durante il Convegno di Nérac in Francia viene fondata la Concentrazione di azione antifascista, un’organizzazione liberaldemocratica per riunire i gruppi antifascisti italiani emigrati a Parigi. Ne fanno parte i due partiti socialisti (PSI e PSLI), il Partito repubblicano, la Confederazione generale del lavoro e la Lega italiana per la difesa dei diritti dell’uomo (LIDU).
Segretario dell’organizzazione è Pietro Nenni.
Organo ufficiale di stampa è «La Libertà» diretta da Claudio Treves, il cui primo numero uscirà il 1 maggio.
28 marzo
marzo Nello Rosselli, che aveva presentato il suo lavoro su Mazzini e Bakunin, vince la borsa di studio della Scuola di storia moderna e contemporanea diretta da Gioacchino Volpe, costituita nell’ambito del Comitato nazionale per la storia del Risorgimento presieduto da Paolo Boselli e cui collaborano nomi prestigiosi quali Federico Chabod, Carlo Morandi, Walter Maturi ed Ernesto Sestan. Il nuovo impegno indirizza Nello Rosselli allo studio delle relazioni diplomatiche fra Italia e Inghilterra durante il Risorgimento. Il frutto delle sue ricerche che lo occupano per diversi anni sarà pubblicato postumo solo nel 1954 (Inghilterra e Regno di Sardegna dal 1815 al 1847, a cura di Paolo Treves, introduzione di Walter Maturi, Einaudi, Torino 1954).
1 giugno Nello Rosselli è arrestato a Firenze e condotto alle carceri delle Murate; il 3 giugno è condannato a 5 anni di confino da scontarsi nell’isola di Ustica in quanto “individuo pericoloso all’ordine nazionale dello Stato”.
8 giugno Nasce a Firenze John (Giovanni Andrea, chiamato in famiglia Mirtillino) da Carlo Rosselli e Marion Cave.
giugno Inizia il soggiorno di Carlo Rosselli a Ustica insieme a Parri e Bauer (il 2 giugno è sicuramente a Ustica). Nel trasferimento verso il confino, di passaggio da Firenze, ottiene dal carabiniere di scorta di passare da casa in via Giusti.
Durante la permanenza a Ustica è formalmente accusato di complicità nella fuga di Turati, imputazione per la quale verrà trasferito a Savona per il processo.
4 luglio Dopo aver passato tutto il mese di giugno nelle carceri fiorentine, Nello Rosselli è inviato al confino; sosta un giorno nel carcere di Palermo e giunge ad Ustica il 4 luglio.
9 settembre Inizia a Savona il processo per la fuga di Turati. Assume la difesa di Carlo Rosselli l’avvocato Erizzo di Genova il cui dibattimento, fondato sulle idee di giustizia e libertà, trasforma il processo in una pubblica accusa al regime e conduce al riconoscimento di una “motivazione morale” per la fuga di Turati indirizzando la giuria verso un risultato più “mite” del previsto.
Il 13 viene pronunciata la sentenza: Carlo Rosselli è condannato a 10 mesi di arresto per contravvenzione alle leggi di pubblica sicurezza; dovrà scontare ancora 40 giorni di carcere e quindi i 5 anni di confino a Lipari, comminati dalla Commissione di Polizia.
12 settembre Maria Rosselli raggiunge Nello a Ustica; nell’ottobre Amelia si unisce a loro fermandosi sull’isola sino al 5 gennaio 1928.
Ha luogo a Parigi il primo congresso in esilio del PSLI che cambia nome in Partito Socialista Unitario dei Lavoratori Italiani (PSULI). dicembre A fine dicembre Carlo Rosselli arriva a Lipari per scontare i 5 anni di confino (sicuramente a Lipari il 31 dicembre); Parri è inizialmente destinato a Ustica e solo nel marzo del 1928 sarà trasferito a Lipari.
Durante il confino Rosselli scrive Socialismo liberale che sarà pubblicato a Parigi nel 1930.
1927 Nello Rosselli pubblica Mazzini e Bakounine: dodici anni di movimento operaio in Italia (1860-1872), Fratelli Bocca, Torino