L'archivio
Il progetto
Le carte
La cronologia
La famiglia
Le immagini
Ricerca le carte
Archivio della Famiglia Rosselli
LA CRONOLOGIA
1923
1924
1925
1926
1927
1928
1929
1930
1931
1932
1933
1934
1935
1936
1937
 
1931
gennaio Carlo Rosselli con la famiglia si trasferisce in place du Pantheon 5 a Parigi.
12 marzo Nasce a Parigi Andrea da Carlo Rosselli e Marion Cave.
marzo Carlo Rosselli scrive l’articolo Agli operai in «Giustizia e Libertà»
A Milano il nucleo di Giustizia e libertà, ricostruito da Giuseppe Faravelli, viene arrestato.  
In Spagna è proclamata la repubblica. 14 aprile
aprile In aprile Carlo Rosselli, Tarchiani e Bassanesi, e in maggio soltanto Rosselli e Tarchiani, compiono i primi viaggi a Barcellona e Madrid per cercare contatti.
Nel corso del processo al nucleo dirigente di Giustizia e libertà Ernesto Rossi e Riccardo Bauer vengono condannati a vent'anni di carcere. maggio
9 giugno Nello e Maria Rosselli ritornano in Italia dall’Inghilterra e si stabiliscono nella villa L’Apparita a Bagno a Ripoli.
Con Regio decreto n. 773, pubblicato l’8 ottobre sulla G.U., viene imposto ai docenti universitari l’obbligo del giuramento di fedeltà al regime 18 giugno
Il PSI e Giustizia e libertà siglano un accordo, per cui al movimento è affidata l’azione rivoluzionaria in Italia. 31 luglio
Lauro De Bosis compie un volo propagandistico su Roma. Il suo aereo cade nel viaggio di ritorno. 3 ottobre
novembre Si conclude l’accordo fra Giustizia e libertà e la Concentrazione antifascista: il movimento di Rosselli aderendo all’organizzazione rinuncia all’autonomia operativa all'estero ed è riconosciuto come rappresentante della Concentrazione in Italia.
  Fallisce un secondo volo sull’Italia progettato da Bassanesi, Carlo Rosselli e Tarchiani con partenza da Costanza in Germania. I tre sono arrestati e in seguito espulsi dal Reich.
Dalla fine del mese sino al gennaio 1932 alcuni membri di Giustizia e libertà, tra i quali Mario Andreis, Luigi Scala e Renzo Giua, sono arrestati a Torino.
Franco Venturi e Aldo Garosci si rifugiano a Parigi.
 
1931 In «Almanacco socialista» Carlo Rosselli pubblica Fuga in quattro tempi, con il racconto della fuga da Lipari nel 1929.